Progetto chemate

PROGETTO CHEMATE
Individuazione precoce e intervento sulle difficoltà di numero e di calcolo, supervisione e formazione al corpo docente.

Quali sono le premesse e le cornici teoriche in cui si sviluppa il progetto?
Le attuali conoscenze scientifiche evidenziano con chiarezza quanto sia importante individuare precocemente i disturbi di apprendimento delle competenze numeriche e di calcolo per mettere in atto interventi didattici o abilitativi, tanto più efficaci quanto più tempestivamente effettuati. L’intervento di individuazione precoce e potenziamento viene proposto alle classi seconde e terze della scuola primaria di primo grado.

A chi è rivolto?
Il progetto è rivolto a docenti e bambin* frequentanti le classi seconde e terze della scuola primaria di primo grado.

Qual’è l’obiettivo del progetto?
L’obiettivo è quello di formare e supportare il corpo docente sia a livello teorico che pratico in merito all’individuazione precoce di difficoltà legate alle competenze di numero e di calcolo attraverso l’utilizzo di prove strutturare (Prove CHEMATE!; Trambagioli N., Baraldi S., Codeluppi F, Bonifacci P.; in collaborazione con L.A.D.A – Laboratorio Assessment Disturbi di Apprendimento), Dipartimento di Psicologia, Università di Bologna.

Come si struttura il progetto?
Il progetto si suddivide in due fasi:

  • Una prima fase di formazione teorica in cui verranno illustrate le prove collettive per l’osservazione da svolgere nel contesto scolastico. A seguito di queste osservazioni in più momenti (2° e 3° anno scuola primaria) gli/le insegnanti, guidati dalla supervisione degli esperti, metteranno in atto programmi specifici di potenziamento didattico.
  • Una fase di supervisione rispetto alle attività di potenziamento didattico da proporre al gruppo classe.

Nello specifico si propone di:

  • Formare sia a livello teorico che pratico gli insegnanti in merito all’individuazione precoce di difficoltà legate alle competenze numeriche e di calcolo e ai metodi per l’osservazione e potenziamento didattico.Introdurre uno strumento di osservazione (Prove CheMate!), tale strumento è stato sviluppato per poter essere utilizzato da parte del corpo docente, con somministrazione collettiva al gruppo classe.
    Promuovere attività didattiche laboratoriali per il potenziamento rivolto ai bambini che manifestano difficoltà di apprendimento rispetto alle competenze di numero, di calcolo e di problem solving.
    Fornire indicazioni per le attività laboratoriali secondo una metodologia longitudinale che prevede una serie di osservazioni in più momenti (metodo RTI – Responce To Intervention; Fuchs e Fuchs).

Qual’è la durata del progetto?
La durata del progetto è variabile, a seconda del numero di classi coinvolte e seguendo le esigenze del corpo docente. Il progetto, tuttavia, è biennale; inizia durante il secondo anno della scuola primaria e si conclude a fine della classe terza della classe primaria di primo grado.

Di norma il progetto si articola così:

Fase di formazione e supervisione:

  • 4 ore di formazione teorica iniziale
  • 10/14 ore di formazione pratico-didattica e supervisione con il gruppo docente, distribuite nei due anni.

La scuola interessata a questo progetto può chiedere un preventivo compilando l’apposito modulo di contatto qui:
CONTATTACI